Editoriale #8: design everywhere

by Redazione, 21 luglio 2010

Scenari possibili, tetti di San Lorenzo, Roma

Scenari possibili, tetti di San Lorenzo, Roma

Torniamo a parlare di design. Ma a modo nostro.

Ci siamo guardati intorno, prestando attenzione ad oggetti, edifici, aree urbane e abbiamo deciso di capire in che modo un certo tipo di design influenzi la nostra interazione con questi elementi.
Un design dalle innovative soluzioni estetiche certo, ma contaminato dalle logiche della sostenibilità, della condivisione e dell’agire partecipato.

Siamo andati alla scoperta di progetti sorprendenti, di idee semplici ma illuminanti, compiendo anche un viaggio nel tempo per vedere come i luoghi e gli oggetti oggi possano essere ri-utilizzati con nuove funzioni e per nuovi obiettivi.
Ecco, forse, qual è il punto centrale di questo numero: l’idea di riuso applicata non solo ad oggetti ma anche a piazze, giardini, edifici.

Il nostro viaggio ci ha portato ad esplorare la nuova vita di edifici che un tempo avevano tutt’altra funzione ma che oggi ospitano laboratori, musei, factory: all’interno di “Riuso industriale: il design incontra la città” presentiamo alcune brillanti soluzioni.
Abbiamo conosciuto FiloVerde, un collettivo composto da sei ragazze che si occupano di giardini condivisi per la sostenibilità in città: un progetto di successo che ha l’obiettivo di riqualificare il verde urbano.

E come riqualificare vecchi oggetti e vecchi mobili?

Come prima cosa  vi consigliamo la lettura dello splendido volume “Design del riuso: quando un problema diventa una soluzione. Abbiamo intervistato l’autrice, Emanuela Pulvirenti, che ci ha regalato qualche prezioso consiglio.
Idee e soluzioni moderne e contemporanee sono anche quelle di “Altrosguardo, un’officina creativa nata a Ferrara nel 2008, a metà tra il design e l’artigianato, dove oggetti abbandonati vengono re-inventati.

Co+Housing vi sprona dunque a tenere gli occhi aperti e a scrutare idee nuove, utili e condivise per dare nuova forma (e nuova vita) a quello che ci sta intorno.
Buona lettura e lunga vita al ri-design!

Commenta la notizia

Lascia questi due campi così come sono: